venerdì 15 febbraio 2013

Pizzoccheri reloaded

Pizzoccheri al cavolo rosso, patate e gouda




Accade che, di corsa, quando è già suonata l'una, senza fiato, si apra la porta della dispensa e si trovi... la scatola aperta dei pizzoccheri e, sul gas, una pentola con del cavolo rosso stufato.
Non rimane che cercare delle patate e del formaggio...ottimo! C'è ancora in frigo un pezzo di gouda stagionato! Nasce così una versione hollywoodiana e in tecnicolor del pizzocchero, riveduta e aggiornata...con quello che si trova in casa. Ossia il pizzocchero... reloaded!

Perché la realtà è illusoria, l'appetito no
(piatto unico per due)

120 gr pizzoccheri
1/4 di cavolo rosso finemente affettato e appassito con un cucchiaio d'olio
2 patate tagliate a piccoli tocchetti
50 gr di gouda o altro formaggio a pasta filante stagionato
olio qb
acqua qb
sale qb

Per il sugo
30 gr di burro
1 spicchio d'aglio finemente affettato
2/3 foglie di salvia
sale qb

In un pentolino mettere a scaldare a fuoco basso il burro, insieme allo spicchio d'aglio tagliato a fette sottili e al sale, fino a che l'aglio non diventa quasi trasparente.
Tagliare a piccoli pezzi le patate e friggerle in olio bollente. Nel frattempo mettere a bollire l'acqua per la pasta (i pizzoccheri) e quando bolle gettare la pasta e aggiungere il sale. Scolare quando è pronta - ci vorrà un po' di tempo, perché si tratta di pasta spessa e di farina di grano saraceno - e metterla in una ciotola capiente insieme al cavolo, alle patate fritte, al burro - l'aglio si può lasciare - e grattugiarvi  sopra, con una grattugia a denti larghi (o una mandolina) tutto il formaggio Mescolare e servire caldo.
Posta un commento
GiornaleBlog Notizie Blog di Cucina