lunedì 28 marzo 2016

Frittata di pasta

Minimalia n.45




Una ricetta dal sapore nostalgico, un po' demodé, un classico italiano - più di area meridionale, in verità - delle gite fuori porta, dei picnic, delle battute di pesca; da farsi con gli avanzi del giorno prima, e quindi ideale, anche per il picnic di Pasquetta. 

Anche se è meglio far di avanzo virtù, usufruendo di inattesi accostamenti, le dosi per ottenere un risultato ottimale sono all'incirca di un piatto di pasta tagliata a pezzi e tre uova sbattute, con l'aggiunta di pezzi di formaggio saporito, salame e una grattata di Parmigiano. 
Il tutto va fatto cuocere in una padella irrorata di abbondante olio, a fuoco basso e coperta fino aquando non sia scomparsa ogni traccia di liquido sulla superficie e quindi girata per essere cotta sull'altro lato,con l'aiuto del coperchio, meglio su un lavandino per evitare di sporcare in caso di fuoriuscite di olio. 
Terminare di cuocere e aspettare che si raffreddi prima di impacchettarla per il picnic.
Prosit, buon appetito e buona Pasquetta!

Posta un commento
GiornaleBlog Notizie Blog di Cucina