mercoledì 15 luglio 2015

Perle dal Giappone

Budino di Tapioca





Un articolo sul blog La france pittoresque di qualche tempo fa, con la citazione di antiche ricette mi porta alla scoperta di un ingrediente, le perle du Japon; nome evocativo che, carico com'è di esotismo, non può che stimolare l'appetito, oltre che la fantasia.

E poi la scoperta che, in italiano,  di altro non si tratta che di tapioca, nome che da noi invece richiama alla memoria solo i semolini, una volta tanto amati dagli anziani. 

Che, in realtà - e lo dico dopo averlo provato - non avevano poi tutti i torti. Tutt'altro...

Per 5/6 nostalgici

120 gr tapioca
500  ml acqua
175 ml zucchero di canna (o altro dolcificante a piacere)
1 pizzico di sale
250 ml latte (di mucca, di cocco,...come vi piace)
acqua tiepida qb per l'ammollo

In una ciotola capiente versare la tapioca e coprirla con acqua tiepida, in cui lasciarla in ammollo per circa un'ora.In un pentolino capiente mettere a bollire i 500 ml d'acqua, aggiungere la tapioca scolata, lo zucchero, il sale e il latte, e far cuocere fino a quando la tapioca diventa trasparente, non dimenticandosi di girare il tutto, soprattutto a fine cottura, affinché non si attacchi alla pentola.
Versare in ciotoline e mettere in frigo; diventerà una sorta di budino. Servire con frutta fresca tagliata a pezzi o con un cucchiaio di miele.

Posta un commento
GiornaleBlog Notizie Blog di Cucina