martedì 7 luglio 2015

Colpi di calore

Crostata alle pesche con frolla alla melassa





Caldo tropicale, caldo umido; e la frutta e la verdura che, basta distrarsi un attimo, si deteriorano.
Come quei due chili di pesche che, non sia mai detto che si butti via qualcosa, sono stati trasformati in marmellata. Peccato che poi ne avanzasse quella piccola quantità, non sufficiente a riempire un vasetto, ma abbastanza per una piccola crostata; che, dal momento che tutto lo zucchero di casa era stato utilizzato per la marmellata e, oltretutto era sera, si è magicamente trasformato in melassa. 

E cuocere la sera, col fornetto elettrico, non solo è più economico, ma quasi accettabile. Quasi...

Ispirata dal caldo
(dosi per una piccola crostata per 3/4 persone)

per la frolla

100 gr farina 00
50 gr burro
1 cucchiaio di melassa

per il ripieno

mezzo barattolo di marmellata di pesche

Amalgamare velocemente farina, burro e melassa per formare la frolla, che con queste dosi dovrebbe diventare un panetto solido. Stenderla in una tortiera piccola rivestita di carta forno, riempirla di marmellata e metterla in frigo perché si solidifichi per circa un'ora.
Estrarrre la tortiera dal frigo e cuocere in forno caldo a 180 gradi per circa 25 minuti.
Per una tortiera normale di 25 cm di diametro moltiplicare per due le dosi.





Posta un commento
GiornaleBlog Notizie Blog di Cucina