sabato 27 aprile 2013

Teoria evolutiva della mela

Stralci n.2




"Anne fece una risata da marinaio e si girò con due martini. Si mise seduta nella poltroncina posizionata di sbieco rispetto a me e mollò i bicchieri sul tavolo. Al centro c'era una scodella di frutti così benestanti che la metà non li avevo mai visti. C'era una piccola sfera verde pelosa. Una cosa gialla e succulenta che sembrava una palla da rugby in miniatura. Per arrivare al tavolo di Anne dovevano aver fatto più strada di quella che avevo fatto io in tutta la mia vita...
Anne prese una mela dalla fruttiera e la sollevò come fosse una sfera di cristallo. "Vedi questa mela? Dolce. Fresca. Color rubino. Non è sempre stata così, sai? Le prime mele americane erano screziate e troppo aspre per mangiarle. Ma dopo generazioni di innesti sono diventate tutte come questa. Pensano tutti che sia il trionfo dell'uomo sulla natura, ma non è così. In termini di evoluzione è il trionfo della mela".

Fece un gesto sprezzante all'indirizzo dei frutti esotici nella fruttiera.
"E' il trionfo della mela su centinaia di altre specie in competizione per le stesse risorse: lo stesso sole, la stessa acqua, la stessa terra. Facendo appello ai bisogni fisici degli esseri umani - bestie che in più, rispetto agli altri, hanno le accette e i  buoi - la mela si è diffusa su tutto il globo a rotta di collo, in termini evoluzionistici".
Anne si sporse per rimettere a posto la mela.
"Non sono io che uso Tinker, Katherine. Tinker è la mela. Si è assicurato la sopravvivenza imparando a piacere a quelle come me e te, e probabilmente ad altre prima di noi. Mentre tanti altri hanno sofferto e faticato"....

"Kate".
"Sì?" le chiesi voltandomi.
"Quasi tutti hanno più bisogni che voglie. E' per questo che vivono come vivono. Ma al mondo comandano quelli che hanno più voglie che bisogni".
Ci pensai su un attimo e giunsi  a una conclusione: "Sei una maestra della frase di chiusura, Anne".
"Sì" disse lei. "E' una delle mie specialità".
Poi chiuse piano la porta. " 

In: Towles, Amor, Rules of Civility, Viking Pr, 2011, La buona società, Beat, trad. M. Morini, 2012.

Posta un commento
GiornaleBlog Notizie Blog di Cucina