lunedì 24 marzo 2014

Quasi digestive

Biscotti al tahine, zenzero, arancio e melassa




Quando l'ispirazione passa per un altro blog; dal deliziosamente britannico Delightful Repast la ricetta di biscotti al tahine, che mi è immediatamente piaciuta sia per motivi etico filosofici, se così vogliamo pomposamente definirli - ossia, in soldoni,  l'intento dell'anglosassone cuoca di utilizzare un avanzo del barattolo di tahine usato per l'hummus - sia per motivi più biecamente utilitaristici, ossia l'avere, per una volta, in casa, tutto l'occorrente per la ricetta.
Anzi, a dirla tutta, anche qualcosa in più, ossia la melassa, ingrediente scoperto di recente ma che sta cominciando a ricavarsi, nella mia cucina, spazi sempre più ampi nella preparazione dei dolci, per il gusto aromatico che riesce a conferire pur nell'uso di piccole quantità.
Questa dunque la mia versione, riveduta e corretta, nell'uso più moderato del burro e  senza l'utilizzo di uova di questi biscotti il cui gusto, non dolcissimo e con una punta di salato, ricorda alla fine quello dei Digestive. Qualora voleste però cimentarvi nella ricetta originale, la trovate qui.

Per un britannico tea time

300 hg farina
1 cucchiaino da tè di lievito istantaneo per dolci
1/2 cucchiaino da tè di bicarbonato
172 cucchiaino da tè di sale
2 cucchiai colmi di tahine
150 gr burro
100 gr zucchero
2 cucchiaini da tè melassa
1 cucchiaino da tè zenzero fresco grattugiato
2 cucchiaini di scorza d'arancia grattugiata

Mettere nel mixer il burro a temperatura ambiente, tagliato a pezzi, lo zucchero e la melassa, frullandoli fino a che non diventano un composto chiaro e omogeneo. aggiungere tutti gli altri ingredienti, mescolandoli fino a che non diventano un impasto omogeneo che si stacchi facilmente dai bordi del contenitore, aggiungendo, se necessario, un po' di farina all'impasto. Estrarre l'impasto dal frullatore, compattarlo e metterlo in frigo a rassodare per circa mezz'ora, avvolto in pellicola trasparente.  Trascorso il tempo tirare fuori dal frigo l'impasto e stenderlo in una sfoglia - aiutandosi  mettendolo tra due fogli di carta da forno o di pellicola - dello spessore di circa 3-4 mm. Ricavare dei tondi con l'aiuto di uno stampino, e metterli  in teglie rivestite di carta da forno distanziati tra di loro di almeno 2 cm. Cuocere in forno preriscaldato a 200° a 180 gradi - meglio se ventilato - per pochi minuti, fino a che non sono dorati - occorre stare attenti, cuociono molto velocemente - quindi fare raffreddare fuori dal forno. Si conservano in scatole di latta. Con uno stampino del diametro di 4,5 cm è possibile produrre circa 60 biscotti; pochi, considerando la velocità con cui spariranno.

Posta un commento
GiornaleBlog Notizie Blog di Cucina