mercoledì 27 novembre 2013

Senza spreco

Crostata salata di carote con salsa Mornay agliata




Alla cuoca sempre piace ricordare di essere stata allevata in economia e tutto riutilizzando.
E quindi, avendo in scadenza una confezione di panna da cucina - comprata, probabilmente,  perché era in offerta e non si sa mai - carote in abbondanza (come sopra) e il latte di bollitura dell'aglio per la preparazione della bagna cauda, improvvisa un'infornata, con una torta per la colazione all'ananas, una torta alsaziana di cipolle e una di carote, con salsa Mornay agliata. 
Il perché è presto detto, bisogna riempire il forno, per ottimizzare i costi...


Per il desco di una famiglia risparmiosa

Per la torta 

3 grosse carote
200 ml di panna da cucina
250 gr farina 00
1 presa di sale

Per il ripieno

400 ml di latte 
1 testa d'aglio sbucciato e privato dell'anima
2 cucchiai di farina
1 cucchiaio di burro (25 gr circa)
1 uovo
3 grosse carote
4/6 cucchiai di formaggio Gruviera  (o similare, ma vanno bene anche Parmigiano o Grana)
noce moscata qb
sale qb

Il giorno prima bollire le carote con la buccia meglio se in pentola a pressione. Pelarle e conservarle in frigo. 
Preparare la pasta mescolando farina panna e sale nel mixer, fino a ottenere un impasto solido; conservare - ben coperto con pellicola onde non si abbia a creare una crosta più dura - in frigo.
Stendere la pasta con uno spessore di circa 3 mm e foderare una tortiera precedentemente ben imburrata e infarinata.
Preparare la salsa facendo tostare in un pentola capiente la farina con il burro e aggiungendo il latte caldo dove si sarà fatto bollire l'aglio - che va tolto, ma non gettato, potendo essere appunto riutilizzato per la bagna cauda, volendo surgelato fino al consumo -  il sale e la noce moscata, sempre rimescolando fino a che non addensa; lasciare raffreddare prima di aggiungere l'uovo e il formaggio grattugiato.
Bucherellare con i rebbi di una forchetta il fondo della pasta nella tortiera, aggiungere le carote tagliate finemente a rondelle e salate e, di seguito, la salsa. 
Cuocere in forno caldo per 30/45 minuti a circa 180 gradi.

Aggiungere uvette e pinoli può essere un'opzione, volendo.

Posta un commento
GiornaleBlog Notizie Blog di Cucina