lunedì 6 gennaio 2014

Un'anziana signora intollerante

Focaccia gluten free




La Befana, si sa, è signora  un po' agé; oltre ad avere poca pazienza con gli esponenti maleducati delle nuove generazioni - ai quali, in mancanza di più adeguati metodi punitivi, non essendo figli suoi, lascia intuire ciò che ne pensa portando, invece che dolci, carbone - comincia ad avere alcuni piccoli acciacchi e intolleranze. 
Che, pur fiaccandola nel corpo - giammai nello spirito -  non ne spengono tuttavia il desiderio di assaggiare, anche lei, almeno una piccola parte dei doni che generosamente elargisce agli altri.

Per festeggiarla degnamente una fetta di focaccia gluten free e senza grassi - le uova no, quelle sono necessarie - adatta per rifocillarsi dopo una notte faticosa.

La ricetta è tratta da uno dei libri di cucina vintage della cuoca: "La buona cucina" di Claretta, edito dalla casa editrica Mursia, Milano nel 1963 (pag, 329).

Per la colazione di 5 befane

5 uova
130 gr fecola di patate
130 gr zucchero
1 limone
zucchero a velo vanigliato qb (30 gr circa, anche meno)
burro qb (30 gr circa, anche meno)

FOCACCIA

"Sbattete 5 tuorli d'uovo con 130 gr di zucchero e quando saranno bene amalgamati unite, piano piano, l'agro di un limone, 130 gr di fecola di patate continuando sempre a lavorare l'impasto.
Montate a neve i 5 albumi avanzati e uniteli al tutto sempre mescolando dalla medesima parte.
Imburrate una tortiera, polverizzatela di zucchero a velo vanigliato, versateci l'impasto e ponete in forno a calore moderato per 40 minuti circa."

Questa ricetta è tarata per i forni di una volta, che si suppone fossero meno performanti; se il forno è già caldo, conviene portare la temperatura sui 130/150 gradi, altrimenti la focaccia cuocerà troppo in fretta e rischierà di scurirsi troppo.


Posta un commento
GiornaleBlog Notizie Blog di Cucina