venerdì 25 luglio 2014

Quello che rimane

Crema di melanzane e capperi




Con le parti avanzate delle melanzane utilizzate per la ricetta del filetto di melanzana all'alloro, un ragù vegetariano, utilizzato in parte per condire la pasta e in parte invasato caldo, per essere conservato come sugo o come crema da spalmare su bruschette o crostini.

Per due piccoli vasetti circa
(riciclando quelli delle acciughe sottolio)

la pelle di 2 grosse melanzane, finemente affettata
1 cipolla (come sopra)
1 pugno abbondante di capperi, sotto sale o in salamoia, lavati
1 spicchio d'aglio
1 cucchiaio d'olio evo

In un pentolino resistente fare appassire, in un cucchiaio d'olio, la cipolla tritata insieme all'aglio - anch'esso tritato - ai capperi e alle pelli di melanzana. Cuocere il tutto per una quindicina di minuti, arrestare la fiamma e frullare il tutto con il mixer a immersione. Aggiustare di sale e terminare la cottura fino a che il composto non si sarà debitamente addensato, raggiungendo una sufficiente consistenza. Invasare caldo in barattolini di vetro ben puliti e sterilizzati in forno caldo a 130 gradi, rovesciandoli una volta chiusi fino a raffreddamento perché si formi il vuoto al loro interno. Una vota aperti consumare subito il sugo o conservare in frigo aggiungendo olio evo sulla superficie della salsa.

Posta un commento
GiornaleBlog Notizie Blog di Cucina