martedì 22 aprile 2014

Picnic délice

Quiche di porri con sfoglia finta




Copiare o non copiare? Is this, the question, o non, piuttosto, come resistere alle lusinghe dei suggerimenti di cucina di blog belli e ben fatti come quello di Araba Felice?

Come negarsi l'esperienza della pasta sfoglia furba, talmente furba che imperversa su tutti i blog di cucina?
E quindi anch'io mi ci cimento, utilizzando quello che ho in casa - una vaschetta di formaggio cremoso molto light, e riducendo le dosi di grassi, come al solito.

Il risultato? Giudicate voi; in quanto a me, posso assicurare che il gusto corrisponde all'immagine...

Per due torte salate da portare al picnic

Per la sfoglia finta

240 g di formaggio cremoso light (una vaschetta piccola)
150 g di burro
300 g di farina
1 pizzico di sale

Per il ripieno
2 porri
2 uova
100 gr formaggio grattugiato
sale, pepe e noce moscata qb

In una ciotola capiente mettere la farina e il formaggio, pizzicando il composto con le dita in modo da creare una sorta di crumble. con un coltello sfogliare il burro creando dei petali, da aggiungere all'impasto
Cominciare lavorando con le dita il burro freddo ma tagliato a pezzi minuscoli con il Philadelphia. Mischiare il tutto, senza impastare, e riunirlo in una palla. Non bisogna impastarlo, ma riunire insieme tutti gli ingredienti, in modo da non amalgamare il burro, ma lasciare che rimangano dei pezzetti, che saranno quelli che faranno sfogliare l'impasto. Avvolgere la palla, dopo averla infarinata, nella pellicola trasparente e conservare in frigo finch[ il composto non si indurisce per bene; occorreranno circa due ore, ma si può tranquillamente preparare la sera prima.
Dividete la pasta in due parti e stendetela col mattarello - magari aiutandovi mettendola tra due fogli di carta da forno - in modo da ottenere due sfoglie con le quali rivestire due pirofile imburrate e infarinate.
Mettete le pirofile in frigo e preparate il ripieno, tagliando i porri finemente a rondelle - usate anche il verde - e facendoli appassire, in una pentola aderente con mezzo bicchiere d'acqua e un pizzico di sale, fino a che non saranno leggermente caramellati.
Una volta freddi, mescolateli con due uova sbattute, il formaggio grattugiato, il pepe, il sale e la noce moscata. Riempire con questo composto i gusci di pasta dopo averne bucherellato il fondo con i rebbi di una forchetta, e cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 45 minuti, o finché la sfoglia non acquisterà colore

Posta un commento
GiornaleBlog Notizie Blog di Cucina