domenica 16 febbraio 2014

Arrosto bipartisan

Coscia di tacchino alle mele e agrumi




Il pranzo della domenica, quello con la famiglia unita e quei piatti che richiedono più tempo per essere preparati; il profumo della carne arrosto e dei ragù, che invade le strade, superando le spesse cortine dei muri delle case di paese. 
Il trascorrere placido della mattinata in attesa di un pranzo cucinato con maggior cura e premura; che però va pianificato. Almeno un giorno prima: come la marinata di questo arrosto che, nell'utilizzare insieme frutti diversi - mele e arance e limoni, insieme - si accorda con sapori e tradizioni differenti. 

Per il pranzo della domenica

1 bella coscia di tacchino
1 cipolla
4 mele
2 limoni (il succo)
4 arance (il succo)
1 bicchierino di limoncello (facoltativo, ma ci sta bene)
1 foglia di alloro
2 chiodi di garofano
2 bicchieri d'acqua
sale qb
1 cucchiaio di olio evo

Il giorno precedente mettere a marinare la carne nel succo dei limoni e delle arance, insieme alla cipolla tagliata in quarti e steccata con i chiodi di garofano, all'alloro, alle mele pelate e tagliate a fette, al sale e al limoncello. Scolare la cipolla e tagliarla a rondelle sottili, da fare appassire insieme all'aglio nella pentola a pressione insieme all'olio; aggiungere di seguito la carne e farla rosolare bene prima di aggiungere le mele, l'acqua e le spezie cuocendo a pressione a fuoco moderato fino a che non si sia consumata quasi tutta l'acqua. Togliere la carne dalla pentola, eliminare l'alloro e i chiodi di garofano e frullare mele e cipolle fino a ottenere una crema, da servire insieme all'arrosto.

Posta un commento
GiornaleBlog Notizie Blog di Cucina