martedì 3 giugno 2014

Eleganza casuale

Pane di grano saraceno con lievito madre




Ancora con la farina regalatami, un pane di segale sull'orlo dell'azzardo, oltre la mescola consentita - che propone l'80 % di farina di grano tenero a fronte del 20% di farina di grano saraceno, come da etichetta del produttore - con metà delle due farine e, in più, il lievito madre.
Rilassato e molto riposato, l'impasto - un giorno intero, più una mezza giornata nella forma - per un pane scurissimo e umido, dall'aspetto terroso; il sapore? buono, di più se spalmato di burro. L'aspetto, ovviamente, più casual che chic.

Perché quel che conta è la sostanza

300 gr farina di grano saraceno
300 gr farina 00
300 gr pata madre
1 cucchiaino melassa (o miele)
1 pizzico di sale
acqua qb

Mescolare e impastare gli ingredienti in un robot da cucina, lasciandoli riposare nel medesimo per un giorno intero. Mescolare rapidamente prima di estrarre l'impasto e metterlo in due stampi da plumcake, rivestiti di carta forno bagnata e ben strizzata. Lasciare riposare per un'altra mezza giornata prima di infornare in forno caldo a 200° fino a cottura ultimata, ossia quando il pane, percosso, emetterà il caratteristico rumore sordo. Lasciare raffreddare su una griglia al di fuori del forno prima di consumare.



Posta un commento
GiornaleBlog Notizie Blog di Cucina