lunedì 23 aprile 2012

Peperoni in agrodolce

Minimalia n.5




Nella foto, ancora fumante, un contorno solare adatto alla stagione che sta arrivando, colorato e versatile, pronto in poco tempo, che si abbina bene a tutti i tipi di carne e non solo. 
Facile da cucinare? No, di più...
Occorrono solo dei peperoni - chiaramente, se sono belli e carnosi, aiuta - un cucchiaio d'olio, altrettanto aceto, un cucchiaino di zucchero e un pizzico di sale.
Si lavano, puliscono e tagliano a piccoli pezzi - meglio ancora, in strisce - i peperoni, in ragione di circa uno, uno e mezzo a persona; si fanno rosolare a fuoco basso in una padella antiaderente con il cucchiaio d'olio e il sale e, facoltativamente, uno spicchio d'aglio pelato e tagliato a fettine - aggiungendo nel caso tendessero ad attaccare un po' d'acqua - e li si cuoce coperti fino a che la loro consistenza non diventa morbida. 

Si termina la cottura aggiungendo zucchero e l'aceto fino all'evaporazione di quest'ultimo; non prima, altrimenti l'aroma dell'aceto tenderà a svanire. 
Si servono di accompagnamento alla carne - di vitello, maiale o pollo - meglio ancora se tagliata a piccoli pezzi, infarinata e rosolata nel burro (e a fine cottura caramellata con un po' di succo di limone o vino bianco) o trasformata in polpette. 
Per conferire un tocco esotico all'insieme si può aggiungere, a fine cottura  un cucchiaino di salsa di soia.
Posta un commento
GiornaleBlog Notizie Blog di Cucina