martedì 10 maggio 2016

L'acciuga retorica

Acciughe impanate e fritte ripiene di acciuga




Acciuga, lei sì che è un'acciuga! Enfasi
Ecco dov'è l'acciuga! Epifonema
E 'qui l'acciuga? Indicando Il Piatto tuffò ci Sono le acciughe impanate. Domanda retorica
Ah, Le Super acciughe! Acciughe iperboliche?
Un'acciuga dentro l'acciuga. Paradosso
Acciughe acciugate. Pleonasmo?
Eccetera..
Pensiero oziosi di una cuoca cialtrona che, a tarda, ora guarda il Club delle Cuoche, di Luisanna Messeri, su Alice tv.
Forse la cuoca dovrebbe andare a letto prima. Le acciughe  così preparate sono buone, però.

Per chi ama molto le acciughe, retoriche o meno.
(Dosi per due)

8 acciughe fresche, pulite e aperte
4 filetti di acciuga sotto sale, ben lavate (o filetti di cciuga sottolio sciacquati)
1 uovo sbattuto
farina qb per impanare
pangrattato qb per impanare
formaggio Parmigiano grattugiato qb da aggiungere al pangrattato
olio evo qb per friggere

Allargare un'acciuga pulita, aperta e asciugata e adagiarci sopra un filetto di acciuga sotto sale ben pulito; coprire con un'altra acciuga, premere bene tra le mani e passarla nella farina, poi nell'uovo e, infine nel pane grattugiato arricchito dal Parmigiano 
Friggere in abbondante olio ben caldo, scolare su carta da cucina e servire caldo. 
Ripetere l'operazione con le Altre acciughe. 
Accompagnare con un'insalata, Magari di erbe amare, tipo tarassaco, per esempio.

Posta un commento
GiornaleBlog Notizie Blog di Cucina