sabato 31 maggio 2014

Regalie

Tagliatelle di grano saraceno




Sperimentazioni del fine settimana, con un sacchetto di farina di grano saraceno gentilmente donata dal dottor Guido, amabile dentista.
Tagliatelle, gustate con il ragù di finocchio, con l'aggiunta di poco burro per amalgamare il tutto. Superata la prova di palati più tradizionalisti, sono sicuramente consigliabili; da rifare al più presto, insomma.

Per 4 gourmet vegetariani (e non)

150 gr di farina di grano saraceno
150 gr farina 00 + circa 100 gr per stendere la pasta. 
1 uovo
1 pizzico di sale
acqua qb

In una ciotola capiente o, meglio, in un robot da cucina, mescolare e impastare le farine, l'uovo e il sale, aggiungendo mano a mano l'acqua in modo da ottenere un impasto sufficientemente omogeneo e sodo.  Formare una palla con il composto e farlo riposare per almeno mezz'ora. Dividere l'impasto in parti più piccole e passarlo nella macchina della pasta, utilizzando prima i livelli per ottenere spessori più grandi, fino ad arrivare allo spessore 1 (il più sottile), sempre spolverando di farina per evitare che attacchi ai rulli e tagliando le strisce di pasta più piccole man mano che si allungano, per poterle gestire meglio. Lasciare riposare le strisce di pasta per 15 minuti e passarle quindi nel rullo per tagliatelle - le strisce di pasta dovrebbero avere la lunghezza di circa 30 cm - metterle ben separate ad asciugare su un piano spolverato di farina. Si conservano bene anche secche, per lungo tempo.
.
Posta un commento
GiornaleBlog Notizie Blog di Cucina