mercoledì 27 luglio 2016

Un pranzo ad Andora

Tagliolini con pomodorini e cefalo




Ricordi di un'estate di qualche anno fa quando, ospite ad Alassio di Franca e Paolo insieme a Claudio e Ornella andammo, come s'usa, a pranzo in uno di quei ristoranti tipici a conduzione familiare a Colla Michieri, frazione collinare del comune di Andora in collina, più nota come il luogo che Thor Heyerdahl elesse a sua abitazione.


Cibo tutto buono e semplice, dall'antipasto al dolce, e la memoria va in particolare alla pasta, semplicissima ma buona per la scelta dei materiali, locali e freschissimi.
Pesce bianco - qui muggine, in originale merluzzetti, ma ne feci una ottima anche con lo sgombro - pomodori, olive taggiasche, basilico, olio extravergine. 
Che volere Di Più?

Alla ricerca del tempo perduto
(Dosi per due)

140 gr tagliolini all'uovo, fatti in casa
6/7 pomodorini
uno spicchio d'aglio
un pesce muggine (circa 200/ 250 gr o più, che pulito perde molto peso)
una mangiata di olive taggiasche
olio evo qb
basilico (o prezzemolo) fresco qb
sale qb

Pulire il pesce e metterlo in grossi pezzi a cuocere brevemente in una padella dove, nell'olio di oliva, saranno stati saltati brevemente fino ad appassire i pomodorini tagliati a metà (o in quarti). insieme a uno spicchio d'aglio. Aggiungere le olive e i tagliolini, fatti cuocere  e scolati al dente con pochi cucchiai di acqua di cottura della pasta, ripassandoli brevemente in padella. Aggiungere il basilico e un filo d'olio, prima di servire.

Posta un commento
GiornaleBlog Notizie Blog di Cucina